Vai menu di sezione

Organizzazione auditata

Le organizzazioni che adottano il  Family Audit si impegnano a rispettare le disposizioni contenute nelle Linee guida.

In particolare:

  • a completare il processo entro la tempistica prevista dalle Linea guida (6 mesi per la prima fase, 3 anni per la seconda);
  • a realizzare il processo tramite Consulenti e Valutatori accreditati;
  • a nominare un proprio Referente Interno per il Family Audit;
  • a compilare la documentazione relativa allo standard;
  • ad utilizzare, per le comunicazioni e per la gestione della documentazione, la piattaforma informatica del Family Audit, nonché la modulistica e gli strumenti specifici;
  • ad utilizzare il marchio Family Audit, seguendo le istruzioni delle Linee guida;
  • a partecipare attivamente ai sondaggi di valutazione del processo Family Audit realizzato dall’Ente di certificazione;
  • a partecipare alla rete di organizzazioni auditate ed alle iniziative per lo scambio di esperienze promosso dall’Ente di certificazione;
  • ad informare costantemente i propri collaboratori sullo stato di implementazione delle azioni di conciliazione attivate tramite il Family Audit.
Pagina pubblicata Venerdì, 23 Febbraio 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 30 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto