Vai menu di sezione

APIAE - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attività economiche

APIAE è un ente pubblico con autonomia contabile ed amministrativa della Provincia autonoma di Trento che fornisce informazioni ed aiuti economici a favore degli imprenditori dei settori artigianato, commercio, cooperazione, industria e turismo, ad eccezione di quello agricolo. (per la lista completa degli ambiti di intervento degli aiuti economici si rimanda alla pagina:

http://www.apiae.provincia.tn.it/ambiti_intervento_aiuti/)

APIAE interviene specificatamente per la certificazione Family Audit nell'ambito di interventi degli aiuti in compensazione fiscale per:

  • consulenze (art. 24 quinquies L.P. 6/99 )

Tipologia di spesa:

  • servizi alle imprese per certificazioni e per talune consulenze

L'agevolazione riguarda le spese di consulenza per l'acquisizione del primo certificato Family Audit, non per il mantenimento del medesimo.

COME PRESENTARE DOMANDA

Le domande per i contributi in compensazione fiscale possono essere presentate agli enti di garanzia fidi, soggetti privati che gestiscono le richieste di contributo per conto di APIAE, dall'1 gennaio al 30 aprile di ogni anno.  Il contributo riguarda spese di consulenza già sostenute (pagate) nei 18 mesi precedenti la data della domanda.

La competenza degli enti di garanzia fidi dipende dal settore economico di appartenenza delle imprese richiedenti, secondo la seguente ripartizione:

  • Confidi Trentino Imprese S.C. per i settori artigianato, industria, commercio, turismo ed impianti a fune.
  • Cooperfidi S.C. per il settore della cooperazione.

È ammessa la presentazione di una sola domanda che può comprendere le varie titpologie di intervento offerte da APIAE in compensazione fiscale.

Nello periodo dell'1 gennaio al 30 aprile non possono essere presentate più domande in compensazione fiscale, salvo in caso di diniego totale delle agevolazioni o di rinuncia alla domanda già presentata per la quale non è stata ancora disposta la concessione. In tal caso è consentita la presentazione di una nuova istanza.

Di norma, nell’arco temporale di 60 giorni, gli enti di garanzia fidi forniscono la risposta all’istanza dell’impresa. La risposta viene trasmessa altresì ad APIAE che provvede a comunicare all'Agenzia delle Entrate l'importo del contributo concesso da utilizzare dall'impresa in sede di versamento delle imposte attraverso il modello F24 telematico.

ATTENZIONE: dall'entrata in vigore dei criteri sulla compensazione fiscale (dal 19 maggio 2015) per le iniziative agevolate con la compensazione fiscale non si possono presentare domande per contributi ordinari.

QUANTO SI PUO' RICHIEDERE
consulenze servizi ammissibili COMPENSAZIONE FISCALE
importo minimo importo massimo % Piccola impresa % Media impresa
innovazione per certificato Family Audit € 5.000 € 100.000 30% 15%

Per le imprese del settore del porfido aderenti a reti con soggettività giuridica od a consorzi le misure di cui sopra sono aumentate di 10 punti percentuali. 

Contatti

Confidi trentino imprese s.c.
E-mail certificata:
agevolazioni@pec.cti.tn.it; incentivazioni.confidiartigiani@legalmail.it
Telefono principale:
+39 0461 277777
Sito web:
Cooperfidi (per il settore Cooperazione)
E-mail:
info@cooperfidi.it
E-mail certificata:
cooperfidi@legalmail.it
Telefono principale:
0461-260417
APIAE - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attività economiche
E-mail:
apiae@provincia.tn.it
E-mail certificata:
apiae.contr.finricsvil@pec.provincia.tn.it
Telefono principale:
0461-499400
Sito web:
Chi può fare domanda
  • le imprese con sede legale o unità operativa in provincia di Trento da almeno tre anni alla data della domanda

I requisiti del soggetto beneficiario

  • iscrizione al Registro delle imprese di Trento o nel Repertorio economico amministrativo (R.E.A.);
  • le imprese che non hanno in corso procedure concorsuali;
  • svolgimento di attività economica prevista dalla tabella A delle norme di carattere generale (deliberazione della Giunta provinciale n. 1911/2012 e s.m.).

Nel caso di imprese agricole singole e società agricole i finanziamenti sono concessi a titolo di de minimis, ai sensi del Reg. (CE) n. 1535/2007. Le domande di agevolazione per le imprese agricole sono presentate alla struttura provinciale competente in materia di agricoltura.

Soggetti esclusi

  • grandi imprese
  • PMI (Piccole Medie Imprese)
  • imprese esercenti attività finanziaria, creditizia, assicurativa, imprese svolgenti attività di servizio qualora le spese per cui è chiesto il contributo riguardino servizi che esse stesse prestano
  • imprese che al momento della presentazione della domanda hanno unità locali fuori dal territorio provinciale, qualora il servizio oggetto di agevolazione riguardi anche dette unità
Come aderire

..

Copertura geografica
Pagina pubblicata Martedì, 27 Febbraio 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 11 Aprile 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto