Vai menu di sezione

Bonus Bebè (assegno di natalità)

Lo Stato dispone stanziamenti per l’assegno di natalità per I figli nati o adottati nell’anno 2020. L'Ente erogatore è l'INPS.

Lo Stato ha stanziato per l’anno 2020 la concessione dell’assegno di natalità per i figli nati o adottati nel 2020, fino al compimento di un anno di età, ovvero per il primo anno di adozione.

Con questa disposizione, con riferimento all’anno 2020, il contributo statale si va a sovrapporre a quello provinciale che è sospeso per il medesimo anno. Dall’anno 2021 il contributo è concesso dalla Provincia per il secondo e terzo anno di vita per i figli nati nell’anno 2020.

IMPORTANTE: L’Ente incaricato alla concessione dell’assegno di natalità è l’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale).

CHI PUO’ FARE DOMANDA: Possono beneficiare dell’intervento i nuclei familiari con bambini nati o adottati nell’anno 2020. Il contributo è concesso per un anno dal mese successivo alla nascita o all’adozione.

COME ADERIRE: Le famiglie che ritengono di avere i requisiti per ottenere l’assegno possono presentare la domanda presso:

- l’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale);

- i Patronati territoriali.

RECAPITI:

Contact Center dell’INPS ai numeri 803-164 da rete fissa - 06164164 da mobile

sito: www.inps.it

NORMATIVE:

  • Delibera provinciale n. 205 del 14.02.2020 (sospensione dell’assegno di natalità provinciale)
  • Legge 27 dicembre 2019, n. 160 – articolo1, comma 340 – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022
Data di pubblicazione
17/02/2020
Pagina pubblicata Lunedì, 17 Febbraio 2020 - Ultima modifica: Mercoledì, 26 Febbraio 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto