Vai menu di sezione

Privacy

Ed. 1-2020 

INFORMATIVA

EX ARTT. 13 E 14 DEL REGOLAMENTO UE n. 679 del 2016

Il Regolamento Europeo UE/2016/679 (di seguito il “Regolamento”) stabilisce norme relative alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali. In osservanza del principio di trasparenza previsto dagli artt. 5 e 12 del Regolamento, la Provincia autonoma di Trento Le fornisce le informazioni richieste dagli artt. 13 e 14 del Regolamento (rispettivamente, raccolta dati presso l’Interessato e presso terzi).

Titolare del trattamento dei dati personali è la Provincia autonoma di Trento (di seguito, il "Titolare"), nella persona del legale rappresentante (Presidente della Giunta Provinciale in carica), Piazza Dante n. 15, 38122 – Trento, tel. 0461.494697, fax 0461.494603 e-mail direzionegenerale@provincia.tn.it, pec segret.generale@pec.provincia.tn.it.

Preposto al trattamento è il Dirigente pro tempore dell’Agenzia per la Famiglia, natalità e politiche giovanili; i dati di contatto sono: indirizzo via don G. Grazioli 1 – 38122 TRENTO, tel. 0461 494110, fax 0461 494111, e-mail agenziafamiglia@provincia.tn.it, pec agenziafamiglia@pec.provincia.tn.it. Il Preposto è anche il soggetto designato per il riscontro all’Interessato in caso di esercizio dei diritti ex art. 15 – 22 del Regolamento, di seguito descritti.

I dati di contatto del Responsabile della protezione dei dati (RPD) sono: via Mantova n. 67, 38122 – Trento, fax 0461.499277, e-mail idprivacy@provincia.tn.it (indicare, nell’oggetto: “Richiesta intervento RPD ex art. 38 Reg. UE”).

Il trattamento dei Suoi dati personali sarà improntato al rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali e, in particolare, ai principi di correttezza, liceità e trasparenza, di limitazione della conservazione, nonché di minimizzazione dei dati in conformità agli artt. 5 e 25 del Regolamento.

1. FONTE DEI DATI PERSONALI 

I Suoi dati:

☒ sono stati raccolti presso Centro Servizi S.Chiara, Regione Veneto, enti e organizzazioni interessate a percorsi formativi, organizzazioni che realizzano soggiorni estivi, organizzazioni che operano nell’ambito delle politiche giovanili, dei distretti famiglia, dello SCUP 

☒   provengono dalle seguenti fonti accessibili al pubblico: pubblici registri ed elenchi presso Camera di Commercio e altri enti pubblici diversi dalla Provincia, Registro nazionale aiuti (RNA), Banca dati nazionale antimafia, Anagrafe tributaria, Agenzia delle Entrate.

☒ sono stati raccolti presso l’Interessato (Lei medesimo).

2. CATEGORIA DI DATI PERSONALI (INFORMAZIONE FORNITA SOLO SE I DATI SONO RACCOLTI PRESSO TERZI)

I dati personali trattati appartengono alle seguenti categorie:

☒  Dati personali diversi da particolari categorie di dati (c.d. dati comuni) – dati anagrafici e contatti personali.

☒ Dati personali appartenenti a particolari categorie di dati (c.d. dati sensibili) – stato di salute attuale e pregresso, adesione a sindacati.

☒ Dati personali relativi a condanne penali e ai reati o a connesse misure di sicurezza (c.d. dati giudiziari) - dati legati a procedimenti fallimentari, sanzioni amministrative, segnalazione alla Procura della Repubblica e in relazione alla tematica della prevenzione della corruzione.

◻ Dati relativi allo stato di salute, genetici, biometrici.

3. FINALITA’ DEL TRATTAMENTO 

Il principio di minimizzazione prevede come possano essere raccolti e trattati soltanto i dati personali pertinenti e non eccedenti alle specifiche finalità del trattamento. 

Il principio di limitazione della conservazione consiste nel mantenere i dati in una forma che consente l’identificazione degli Interessati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità, salvo casi eccezionali.

Anche per tali ragioni, nonché nel rispetto degli artt. 13 e 14 del Regolamento, di seguito Le indichiamo specificamente la finalità del trattamento e la base giuridica che consente il trattamento dei Suoi dati:

per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico / connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare (art. 6.1, lett. e), del Regolamento) e, in particolare, per:  

a) promuovere e gestire la certificazione territoriale famigliare ai sensi e per gli effetti della legge provinciale n. 1/2011 e ss.mm.ii; 

b) gestire la carta famiglia ai sensi e per gli effetti della legge provinciale 2 marzo 2011, n. 1 e ss.mm.ii; 

c) promuovere i soggiorni socio-educativi e la concessione dei relativi contributi a favore della popolazione giovanile residente in provincia di Trento ai sensi e per gli effetti della L.P. 28 maggio 2009, n. 6 e ss.mm.ii;

d) promuovere e gestire il servizio civile ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 6 marzo 2017, n. 40 e del DPCM 4 febbraio 2009 e della legge provinciale n. 5/2007 e ss.mm.ii.;

e) promuovere e gestire le politiche giovanili ai sensi e per gli effetti della legge provinciale n. 5/2007 e ss.mm.ii; 

f) espletare, in funzione di stazione appaltante, le procedure di gara di servizi e forniture volte all’individuazione dei soggetti aggiudicatari, ivi comprese le attività di verifica dei requisiti e l’eventuale attività precontenziosa e contenziosa, nonché per procedere alla stipulazione di contratti, all’esecuzione del rapporto contrattuale e obblighi conseguenti, ai sensi e per gli effetti delle norme in materia, tra le quali si riportano i seguenti riferimenti principali: d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, l.p. 9 marzo 2016, n. 2, l.p. 19 luglio 1990, n. 23 e relativo regolamento di attuazione.

Il conferimento dei Suoi dati personali è obbligatorio o facoltativo in relazione ai diversi trattamenti ed in relazione alla diverse finalità di cui sopra e per tutte quelle ausiliarie e connesse (quali, ad esempio, attività di controllo e consultive); il rifiuto al conferimento dei dati comporterà l’impossibilità di corrispondere alla richiesta connessa alla specifica finalità. 

Con riferimento ai dati personali riconducibili a categorie particolari, ex art. 9 del Regolamento (quali quelli che rivelano l’appartenenza ad organizzazioni sindacali ovvero quelli relativi alla salute) ed ai dati personali relativi a condanne penali, o a reati, o a connesse misure di sicurezza ex art. 10 del Regolamento, si precisa altresì come il relativo trattamento sia necessario ai sensi dello stesso art. 9.2, lett. g) del Regolamento, per un motivo di interesse pubblico rilevante sulla base delle finalità indicate nei precedenti paragrafi, in particolare così come individuato dalle leggi sopra menzionate, dal Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. "Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa”, dall’art. 2-sexies, comma 2, lett. l, m, o, dd e 2-octies, lett. c, f, h del D. Lgs. 196/03 aggiornato al D.lgs 101/2018, dal punto 7a, 9a, 11c del DPP 8/10/2013 n. 27-129/Leg.

Per massima chiarezza, Le precisiamo che, essendo fondato sulle predette basi, non è quindi necessario il Suo consenso al trattamento di tali dati personali. 

4. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento sarà effettuato con modalità cartacee e con strumenti automatizzati (informatici/elettronici) con logiche atte a garantire la riservatezza, l’integrità e la disponibilità dei dati stessi.

I Suoi dati saranno trattati, esclusivamente per le finalità di cui sopra, dal personale dipendente debitamente istruito e, in particolare, da Preposti al trattamento (Dirigenti), appositamente nominati, nonché da Addetti al trattamento dei dati, specificamente autorizzati.

Sempre per le finalità indicate, i Suoi dati potranno essere trattati da soggetti che svolgono attività strumentali per il Titolare fornitori di servizi informatici, fornitori di attività di formazione/informazione/comunicazione/eventi/ricerca e indagine e di supporto/accompagnamento nell’ambito dei processi e procedimenti amministrativi in capo all’Agenzia per la famiglia, che prestano adeguate garanzie circa la protezione dei dati personali e nominati Responsabili del trattamento ex art. 28 del Regolamento. L’elenco aggiornato dei Responsabili è consultabile presso i nostri uffici siti in Via G.Grazioli 1, 38122 Trento.

5. PROCESSI DECISIONALI AUTOMATIZZATI E PROFILAZIONE

E’ esclusa l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione.

6. COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI (CATEGORIE DI DESTINATARI)

La informiamo che i Suoi dati potranno essere comunicati:

  • ai soggetti che partecipano alla costruzione del sistema integrato delle politiche familiari e giovanili per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare;
  • ad Autorità giudiziaria per l’adempimento di un obbligo legale ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. "Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa”.

I Suoi dati personali, fermo il divieto di diffusione dei dati relativi alla salute, potranno essere diffusi ai sensi e per gli effetti delle seguenti norme: decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 (Amministrazione Trasparente) e legge provinciale 30 novembre 1992, n. 23 in materia di procedimento amministrativo e trasparenza e leggi provinciali n. 1/2011 e ss.mm.ii., n. 5/2007 e ss.mm.ii., n. 6/2009 e ss.mm.ii..

7. TRASFERIMENTO EXTRA UE

I dati personali non saranno trasferiti fuori dall’Unione Europea.

8. PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI 

In osservanza del succitato principio di limitazione della conservazione Le comunichiamo che il periodo di conservazione dei Suoi dati personali, potrà avere, a seconda del tipo di procedimento nell’ambito del quale vengono raccolti, durata variabile da un periodo di 5 anni ad un tempo illimitato decorrente dalla raccolta dei dati stessi, come previsto nel “massimario di scarto” dell’Agenzia per la famiglia approvato dalla competente  Soprintendenza per i Beni culturali con determinazione n. 325 del giorno 8 maggio 2019  e rinvenibile al seguente indirizzo: massimario di scarto

Trascorso il termine previsto, ove vi sia un limite, i dati saranno cancellati, fatta salva la facoltà del Titolare di conservarli ulteriormente per trattarli ai fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici. 

9. DIRITTI DELL’INTERESSATO

Lei potrà esercitare, nei confronti del Titolare ed in ogni momento, i diritti previsti dal Regolamento.

In base a tale normativa Lei potrà:

  • chiedere l’accesso ai Suoi dati personali e ottenere copia degli stessi (art. 15);
  • qualora li ritenga inesatti o incompleti, richiederne, rispettivamente, la rettifica o l’integrazione (art. 16);
  • se ricorrono i presupposti normativi, richiederne la cancellazione (art. 17), o esercitare il diritto di limitazione (art. 18);
  • se ricorrono i presupposti normativi, opporsi al trattamento dei Suoi dati  (compresa l’eventuale profilazione) in qualsiasi momento, per motivi connessi alla Sua situazione particolare (art. 21).

Ai sensi dell’art. 19, nei limiti in cui ciò non si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato, il Titolare comunica a ciascuno degli eventuali destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le rettifiche, o cancellazioni, o limitazioni del trattamento effettuate; qualora Lei lo richieda, il Titolare Le comunicherà tali destinatari.  

In ogni momento, inoltre, Lei ha diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, P.za Venezia n. 11, ROMA. Sito web: www.garanteprivacy.it.

Pagina pubblicata Giovedì, 07 Giugno 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 17 Giugno 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto