Vai menu di sezione

Family in Europe: arriva la testimonianza dalla Polonia

In occasione della Convention dei Comuni family, il contributo sul tema della rete "family" polacca

L'intervento di Irena Jesmanowicz,  presidente dell’Associazione famiglie numerose della Polonia, che ha presentato il progetto "Comuni amici della famiglia", è visionabile in lingua inglese a fondo pagina integralmente. Qui di seguito la traduzione in italiano.

diapositiva 1 - copertina; diapositiva 2: Benvenuti a tutti! Mi chiamo Irena Jesmanowicz, vengo dalla Polonia e faccio parte dell'Associazione delle famiglie numerose "Three Plus". Oggi vi presenterò brevemente il nostro programma di certificazione per gli enti locali. Per cominciare, vorrei sottolineare che abbiamo costruito il nostro rapporto con gli enti locali fin dall'inizio della nostra associazione, che ha ormai più di 14 anni. Abbiamo istituito il Forum di Autogoverno delle Grandi Famiglie e regolarmente, due volte all'anno, organizziamo incontri per i suoi membri. Parlo di questo per mostrare che siamo già un partner noto, riconoscibile e con un buon marchio per le amministrazioni locali. Questo ci aiuta nella costruzione di un programma di certificazione per le amministrazioni locali amiche della famiglia. Quindi, diamo un'occhiata più da vicino al nostro programma di certificazione.

diapositiva 3 - FASI DI SVILUPPO: Per prima cosa, abbiamo studiato le soluzioni di certificazione delle città a misura di famiglia di altri paesi. Abbiamo visitato l'Italia, preso contatti con Norvegia, Francia e Austria. Ogni esempio è stato importante e ci ha ispirato, ma ci siamo resi conto che dovevamo creare un programma tutto nostro, specifico per le nostre realtà. Quindi, abbiamo iniziato un programma pilota e abbiamo invitato tre governi locali a partecipare: una grande città, una piccola città e un villaggio. Insieme a loro abbiamo sviluppato la metodologia e il punteggio per il programma di certificazione.

diapositiva 4 - NEL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE: Attualmente abbiamo otto comuni nel programma di certificazione. Si tratta di programmi già avanzati, e prevediamo di assegnare i certificati a queste città nel maggio 2022.

diapositiva 5 - UNA PROSPETTIVA IMPORTANTE. IL COMUNE QUALE EROGATORE DI POLITICA STATALE: Un aspetto importante per una maggiore comprensione, è che in Polonia i governi locali non solo svolgono attività proprie nell'ambito delle politiche familiari, ma sono anche esecutori di attività commissionate dal governo. Il grafico in arancione mostra la quota percentuale dei compiti centrali sul totale delle attività per le famiglie del governo locale. Come possiamo vedere, rappresenta circa la metà di tutte le attività. In alcuni governi locali, l'area blu delle attività proprie è molto piccola o addirittura inesistente (ma questo, ovviamente, non vale per i governi locali che certifichiamo).

diapositiva 6 - FASI ATTUALI DELLA CERTIFICAZIONE: Sulla base dei primi risultati del programma pilota, abbiamo creato uno schema di certificazione in cui possiamo identificare le seguenti fasi: 1. Tempo necessario all’analisi delle soluzioni esistenti nel governo locale. Durante questa fase visitiamo il governo locale, intervistiamo i residenti e ci aspettiamo che il governo locale risponda alla maggior parte delle nostre domande. 2. Sulla base dei dati raccolti prepariamo un Rapporto completo, in cui riassumiamo lo stato attuale e raccomandiamo soluzioni specifiche da implementare. 3. Workshop per l'amministrazione - offriamo formazione al governo locale nelle aree in cui hanno bisogno di migliorare le loro competenze. 4. Assistiamo l'amministrazione locale durante l'intero processo di implementazione, sostenendola e controllandola. 5. Dopo aver soddisfatto tutti i requisiti, il governo locale ottiene un certificato di governo locale amico della famiglia. La prima assegnazione è prevista per maggio di quest'anno. In base all'accordo con ELFAC, il nostro certificato sarà riconosciuto anche a livello europeo.

diapositiva 7 - ANALISI E REPORT: Vorrei dire ancora qualche parola sulla prima fase della certificazione, che riguarda l'analisi e la preparazione di un rapporto dettagliato. Oltre ad avere elaborato un ampio questionario per l'amministrazione locale, che di solito richiede diverse settimane per essere completato, ne abbiamo elaborato uno anche per per i residenti, dove raccogliamo le loro opinioni e conosciamo le loro esigenze. Il materiale raccolto, integrato con le nostre osservazioni e considerazioni in seguito ai sopralluoghi effettuati, è la base per creare un rapporto completo, in cui descriviamo lo stato attuale dei lavori e le nostre raccomandazioni. Nel rapporto includiamo anche le buone pratiche che potrebbero essere applicate in questa amministrazione locale e un punteggio dettagliato delle singole aree. Questo rapporto è solo per uso interno.

diapositiva 8 - FORMAZIONE E LABORATORI: La cosa che ci ha sorpreso durante il processo pilota di certificazione, è stata constatare che l'amministrazione non fosse preparata ad assumersi i compiti che ci aspettavamo da loro. Così abbiamo organizzato una serie di workshop nell'area della comunicazione, del lavoro con le famiglie, del trattamento dei clienti, della consultazione pubblica, ecc. Da allora, l’aspetto della formazione è diventato parte integrante della nostra offerta alle amministrazioni locali.

diapositiva 9 - AREE DI ATTUAZIONE DELLE BUONE PRATICHE DI POLITICA FAMILIARE A LIVELLO DI GOVERNO LOCALE: Nel processo di certificazione, abbiamo evidenziato 6 importanti aree di implementazione delle politiche familiari nei comuni. Queste sono: Aspetti legali e istituzionali (creazione di enti ed istituzioni dedicate al tema, un'unità responsabile della politica familiare, come ad esempio il centro per le iniziative familiari). Comunicazione e cooperazione con le famiglie (Qui i punti che si vuole chiarire sono: il meccanismo di consultazione pubblica funziona? Le famiglie sono effettivamente informate? Hanno voce in capitolo nelle decisioni prese?). Infrastrutture sociali (questo aspetto riguarda la pianificazione di azioni coordinate, il livello di soddisfazione dei bisogni e la presenza di infrastrutture, perciò di Scuole materne,  parchi giochi, disponibilità di luoghi pubblici per le famiglie con bambini, ecc.). Disponibilità di soluzioni per la cura dei bambini fino a 3 anni (voucher per la cura dei bambini, asili nido, ecc.). Il quinto punto riguarda le Esigenze abitative ed in particolare la creazione di soluzioni per gruppi specifici, per esempio le famiglie numerose. Sicurezza, assistenza sociale - dove si indagano non solo questioni quotidiane relative a giovani e famiglie, per la prevenzione di comportamenti devianti, ma anche accesso alle competenze nella risoluzione dei conflitti attraverso la mediazione, la comunicazione, la formazione e l'educazione finanziaria.

diapositiva 10 - LE POLITICHE PER LA FAMIGLIA DEI GOVERNI LOCALI CERTIFICATI: Considerando le aree discusse che valutiamo durante il processo di certificazione, possiamo concludere che i governi locali family friendly sono caratterizzati da: rappresentatività, Cooperazione, Comunicazione, Trasparenza, Creatività, Universalità, Sicurezza. Nella nostra certificazione, richiediamo queste caratteristiche e aiutiamo i governi locali a raggiungerle.

diapositiva 11 - SITUAZIONE STRAORDINARIA - AIUTI ALL'UCRAINA: Questo è l'inizio del nostro programma di certificazione degli enti locali amici della famiglia. Al momento, come dicevo, abbiamo 8 città con cui il processo di certificazione è in una fase avanzata e poche altre con cui il lavoro è appena iniziato. In questo momento abbiamo una situazione eccezionale in Polonia, perché la guerra in Ucraina ha avuto un impatto significativo sulla nostra e su tutte le attività dei governi locali. Abbiamo più di 2 milioni di rifugiati in Polonia, che abbiamo accolto nelle nostre case e nelle nostre scuole. Questo ha avuto un grande impatto sui nostri piani e attività. Quindi, approfittando di questo incontro vorrei dire che sia i governi locali, che la nostra associazione sono aperti a qualsiasi cooperazione in questo settore con tutti coloro che vorrebbero unirsi per aiutare gli ucraini - sono persone che sono state private delle loro case, spesso hanno perso i loro cari. Organizziamo per loro dei posti dove vivere temporaneamente - anche fuori dal nostro paese. Abbiamo esempi di governi locali che collaborano con noi in questo settore. Se ci sono domande, proposte per contribuire, vi prego di contattarci. Grazie mille per la vostra attenzione e tanti saluti a tutti dalla Polonia!

VIDEO 1 PARTE

VIDEO 2 PARTE 

Data di pubblicazione
21/04/2022
Politiche familiari
Parole chiave
Pubblicato il: Giovedì, 21 Aprile 2022 - Ultima modifica: Venerdì, 22 Aprile 2022

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto