Vai menu di sezione

Contributi per soggiorni socio-educativi per giovani

Apriranno il 2 maggio e chiuderanno il 31 maggio le domande di contributo

Comunicato stampa

Domande dal 2 al 31 maggio 2018 all’Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili
Estate 2018: contributi per gli organizzatori di soggiorni socio-educativi rivolti ai giovani
Apriranno il 2 maggio e chiuderanno il 31 maggio le domande di contributo in favore di quei soggetti che realizzano soggiorni estivi - colonie diurne, campeggi e soggiorni permanenti - per giovani, in età compresa fra i 6 e i 18 anni e residenti in provincia di Trento, nel periodo compreso fra 1 giugno e 15 settembre. Le domande per l’ottenimento del contributo devono essere presentate all’Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili. Per la prima volta il bando tiene conto di misure specifiche rivolte agli utenti con disabilità per favorire la loro partecipazione alle attività estive.

Obiettivo del bando è quello di accrescere il benessere dei giovani, in contesti che favoriscono la formazione come possono essere i soggiorni estivi e offrire, contestualmente, un servizio di conciliazione alle famiglie trentine durante il periodo estivo. L’intervento provinciale consente inoltre di abbattere i costi che le famiglie sono chiamate a sostenere per il servizio offerto, mediante il riconoscimento di un contributo agli enti che realizzano soggiorni estivi.
Il contributo è riconosciuto per ciascun ragazzo partecipante al soggiorno estivo che non gode del buono di servizio. E’ commisurato alle presenze effettive in misura pari ad € 4,10 al giorno per le colonie diurne, € 2,70 al giorno per i campeggi e € 6,30 al giorno per i soggiorni permanenti.
I soggetti beneficiari dei contributi sono organizzazioni senza scopo di lucro (oratori, parrocchie, comuni, comunità di valle, scuole materne provinciali, associazioni corali e bande), che operano esclusivamente in favore della popolazione minorenne residente in provincia. Essi ottengono i benefici per le attività organizzate sul territorio trentino durante il periodo estivo per un importo che non può eccedere complessivamente, per ciascuna organizzazione, euro 14.000 all’anno.
Per gli utenti con disabilità certificata i contributi sono concessi in misura pari a € 50,00 al giorno per le colonie diurne, € 40,00 al giorno per i campeggi e € 60,00 al giorno per i soggiorni permanenti. Si tratta di una misura proposta per la prima volta al fine di favorire la partecipazione alle attività estive anche di ragazzi disabili che talvolta, in passato, venivano esclusi dalla partecipazione ai soggiorni estivi per la non sostenibilità dei costi connessi all’ospitalità di tali soggetti da parte degli enti gestori o per il costo eccessivo in capo alle famiglie di appartenenza.

(an)

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata cliccando QUI.

Data di pubblicazione
26/04/2018
Parole chiave
Pagina pubblicata Giovedì, 26 Aprile 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 04 Maggio 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto