Vai menu di sezione

Al Festival della Famiglia si parla di: "Denatalità: emergenza demografica, culturale ed economica"

“Denatalità: emergenza demografica, culturale ed economica.Quali gli impatti e quali le politiche di contrasto efficaci?” è questo il tema della ottava edizione del Festival della Famiglia che si terrà a Trento dal 2 al 7 dicembre 2019. I numeri del Festival anticipano la ricca proposta: 51 appuntamenti, 24 incontri, 16 convegni/seminari, 21 workshop: al centro il tema della natalità e della denatalità, discusse da esperti, studiosi, accademici, amministratori, politici, con il coinvolgimento di tutto il tessuto sociale della nostra società, famiglie, giovani, anziani, studenti, operatori economici e sociali, amministratori.
"Il tema di questa edizione ci offre l'occasione per parlare di un argomento di stringente attualità - è il commento del presidente Maurizio Fugatti - che è stato più volte al centro della nostra azione amministrativa: sono numerose infatti le azioni che abbiamo messo in campo per favorire la ripresa della natalità, come il contributo straordinario per i nuovi nati, o l’azzeramento delle tariffe degli asili nido per le famiglie con Icef fino a 0,40, il voucher culturale e quello sportivo, accanto a progetti sperimentali, come il coliving".
"Se cresce e si rafforza la famiglia, crescono il welfare, la coesione sociale, la società stessa e in definitiva cresce tutto il territorio - spiega l'assessore alla famiglia Stefania Segnana -. Oggi in Trentino oltre il 90% dei cittadini trentini vive in un Comune amico della famiglia e questo perché in provincia esiste un tessuto amministrativo che crede nelle politiche family friendly. Questo per noi amministratori è un segnale fondamentale: il nostro compito è quello di far crescere le famiglie, farle restare sul territorio. In questo Festival non solo verranno illustrate le iniziative messe in campo dal punto di vista delle politiche per il benessere familiare, ma rappresenterà un'occasione importante per fare il punto sulle strategie per il futuro".

“Viviamo in un Paese che fa sempre meno figli – si legge nella presentazione del Festival - in soli dieci anni infatti, dal 2008 al 2018, le nascite si sono ridotte del 22 per cento e i modelli statistici previsionali prospettano per gli anni a venire scenari drammatici da "vuoto demografico". Si tratta di una vera e propria emergenza demografica che inevitabilmente trascina con sé un'emergenza sociale e un'emergenza economica. Il fenomeno non caratterizza solo i Paesi con un'economia rallentata, ma interessa tutti i paesi europei, anche quelli con tassi di crescita elevati, quasi prospettando una sorta di incompatibilità intrinseca tra "crescita economica" e "crescita demo-grafica"”.
L'evento inaugurale quest'anno sarà nella prestigiosa cornice del Teatro Sociale, lunedì 2 dicembre a partire dalle 14. Nei vari seminari e workshop  saranno quindi discusse le cause e gli impatti che tale declino demografico produrrà sui territori sia nel contesto nazionale che internazionale. Per quanto riguarda le cause è oramai riconosciuto scientificamente che il calo delle nascite non si riconduce a un'unica motivazione, ma a una pluralità di ragioni di natura economica, sociale, culturale, etica... Lo shock demografico avrà un impatto diretto non solo sulla società, ma anche e soprattutto sull'economia, sia a livello di macro-sistema (sostenibilità del welfare e dei conti pubblici) che a livello di micro-sistema, ripercuotendosi sulle famiglie (di dimensioni sempre più piccole, sempre più anziane e con reti parentali/amicali sempre più ridotte) e sulle imprese (con lavoratori sempre più anziani e con ricadute sulla produttività aziendale e sul trasferimento delle competenze)”. Durante il Festival saranno confrontate e discusse anche le politiche di contrasto alla denatalità adottate in diversi contesti europei, dal sostegno al reddito per le famiglie con figli al potenziamento della filiera dei servizi di conciliazione vita-lavoro, dalle politiche per i giovani di supporto alla transizione all'età adulta alle politiche del lavoro e della casa.
Fra le iniziative anche un evento pre-festival con una mostra d'arte che sarà inaugurata sabato 30 novembre nell'Atrio Dogana del Palazzo della Provincia di piazza Dante, l'apertura di una "Baby Little Home" nel parco pubblico di Piazza Venezia a Trento e poi mostre, spettacoli e laboratori per bambini.

Data di pubblicazione
20/11/2019

Come arrivare

Politiche familiari
Pagina pubblicata Mercoledì, 20 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto