Vai menu di sezione

Quale futuro per le famiglie negli alloggi di edilizia sociale in Trentino?

Il 2 dicembre al Festival della Famiglia Itea Spa e Assessorato parleranno di famiglie e nuovi bisogni abitativi

Il convegno, curato da Itea Spa e Assessorato provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, partendo da un confronto su scala nazionale per poi rientrare in una dimensione più vicina e percepita, si interroga sugli scenari futuri dell’edilizia sociale in Trentino, che per sua vocazione dimostra di avere una forte attrattività per le famiglie.
Organizzato nell’ambito della decima edizione del Festival della Famiglia, l’evento, che si terrà il 2 dicembre 2021 a partire dalle ore 15.00, previa iscrizione, potrà essere seguito in presenza o in videoconferenza. La presidente di Itea Spa, Francesca Gerosa e l’assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, apriranno i lavori per poi lasciare la parola a: Alessandro Furnari di Sda Bocconi, Elena Molignoni di Nomisma e Antonella Rovri del Servizio delle politiche provinciali per la casa. Moderato da Silvano Librera, dirigente di Itea Spa, l’incontro sarà l’occasione per approfondire il tema dell’edilizia sociale, con una messa a fuoco sulle possibili misure da mettere in campo per rispondere ai bisogni futuri delle famiglie in Trentino.

Obiettivo dell’incontro, curato da Itea Spa e Assessorato provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia e inserito nel calendario del Festival della Famiglia, il giorno giovedì 2 dicembre 2021 - dalle ore 15.00 alle 17.00 -, è di esplorare, con una lente speciale che metta a fuoco il punto di vista della famiglia, cuore pulsante della kermesse giunta alla sua decima edizione, la tendenza e la composizione del fabbisogno abitativo che in Trentino registra dati che sono in leggera controtendenza rispetto al resto del Paese.

Partendo dall’analisi comparativa offerta dal recente studio condotto da Sda Bocconi-Federcasa sull’andamento delle aziende case nel panorama nazionale e analizzando con attenzione i dati riportati nella proiezione al 2023 del fabbisogno di edilizia residenziale pubblica sul territorio provinciale realizzata da Nomisma in collaborazione con Itea Spa, lo sguardo verrà indirizzato al futuro, ponendo l’accento sulle misure in programmazione. Il sistema del welfare abitativo trentino che si avvale della stretta sinergia tra le politiche della casa provinciale, gli enti territoriali e l’ente attuatore, ltea Spa, oltre al potenziamento degli strumenti finora utilizzati, che andranno sicuramente ricalibrati sulla base dei nuovi bisogni delle famiglie, oggi, può contare anche sulle misure previste nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) che prevedono investimenti anche nell’edilizia residenziale pubblica.

I lavori del convegno potranno essere seguiti in presenza o in modalità online, previa iscrizione compilando il modulo di registrazione disponibile sul sito www.itea.tn.it

Di seguito il link al programma e al modulo di registrazione del convegno, curato da Itea Spa e Assessorato provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, dal titolo: “Quale futuro per le famiglie negli alloggi di edilizia sociale in Trentino?”:

>" data-saferedirecturl="https://www.google.com/url?q=http://www.itea.tn.it/Comunicazione/Eventi/QUALE-FUTURO-PER-LE-FAMIGLIE-NEGLI-ALLOGGI-DI-EDILIZIA-SOCIALE-IN-TRENTINO-FESTIVAL-DELLA-FAMIGLIA-2021?utm_source%3Dmail%26utm_medium%3Dmail&source=gmail&ust=1637998234193000&usg=AOvVaw2XJpsfZ2OMkNMb5PsphPga">link al programma e al modulo d'iscrizione>>

(mdr)
Allegati
Data di pubblicazione
26/11/2021
Politiche familiari
Pubblicato il: Venerdì, 26 Novembre 2021

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto