Vai menu di sezione

La delegazione Valle D'Aosta in visita all'Agenzia

L'interesse era di approfondire l'operato dell'Agenzia, in un'ottica di confronto e apprendimento e scambio di buone pratiche.

Nella giornata odierna si è tenuto l'incontro tra il dirigente dell'Agenzia per la famiglia e una delegazione della Regione Valle D'Aosta composta da alcuni rappresentanti dell'Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali, tra cui l'assessore Luigi Bertschy. L'interesse era di approfondire l'operato dell'Agenzia, in un'ottica di confronto e apprendimento e scambio di buone pratiche.

L'Assessorato della Valle D'Aosta è arrivato a Trento oggi per approfondire le politiche di benessere familiari messe in campo dall'Agenzia per la famiglia dal 2009 ad oggi. L'interesse nasce per rispondere alla necessità sul territorio valdostano di strutturare un Piano coeso e programmatico per dare il via ad un modello – sulla falsariga di quello trentino – trasversale a tutte le politiche e ai vari assessorati regionali e che abbia come mission il benessere delle famiglie.

Il programma della giornata è stato fitto e intenso: in apertura Malfer ha tratteggiato la storia dell'Agenzia, che ha intrapreso i suoi primi passi nel 2009 pubblicando il 'Libro bianco' contenente la filosofia del progetto e i primi indirizzi programmatici per avviarlo. L'illustrazione del dirigente ha poi toccato i vari ambiti di azione dell'Agenzia: i marchi "Family in Trentino" e "Family audit", l'Euregio family pass, i Distretti famiglia, le pubblicazioni, gli interventi e contributi a favore delle famiglie (es. tariffa family nei trasporti e ingressi ai musei, ticket sanitario gratuito per il terzo figlio, Ski family, contributi alle famiglie numerose, ecc.). Sono stati tratteggiati anche nuovi concetti come quello di 'welfare territoriale universale', è stata spiegata la nuova figura del 'Manager di territorio' in qualità di referente dei Distretti famiglia, i sistemi premianti, l'autovalutazione degli enti 'family', gli eventi annuali dell'Agenzia, la comunicazione, il nuovo portale, ecc.

"Sono politiche a costo zero – ha concluso Malfer – e la vera rivoluzione che abbiamo introdotto nove anni fa è stata quella di concentrarci non più sulle famiglie nell'ambito del 'disagio' attraverso politiche sociali, ma nel loro 'agio' con politiche ad hoc di benessere familiare. Ed ha aggiunto – un altro fattore cruciale è il mandato che proviene per la nostra attività direttamente dal Presidente della Provincia a cui facciamo capo e che ci permette di lavorare trasversalmente con tutti gli assessorati provinciali. E dunque tre elementi strategici sono alla base dei risultati ottenuti dall'Agenzia in questi nove anni: mission chiara, mandato forte e politiche a costo zero".

Di seguito il programma della giornata.

PROGRAMMA

10.30
Accoglienza.
11.00/12.00
impianto della legge sul benessere
12.00/13.00
sportello famiglia: Dossier, Estate-family, ski-family

13.00/14.00
pausa pranzo
14.00/15.00
Marchi famiglia (family in Trentino e family audit)

15.00/16.00
distretti famiglia e network nazionale comune family
16.00/16.30
follow up e pianificazione futura

Data di pubblicazione
04/04/2018
Politiche familiari
Parole chiave
Pagina pubblicata Mercoledì, 04 Aprile 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto