Vai menu di sezione

L’EuregioFamilyPass a confronto con 11 Card family europee

Il workshop si è tenuto oggi a Palazzo Moggioli a Trento. Il presidente Fugatti: aiuto concreto alle famiglie dei tre territori

Al centro dell’evento di oggi, promosso nell’ambito del Festival della famiglia, la ricerca condotta dall’Università di Trento che ha messo a confronto l’EuregioFamilyPass con 11 esempi virtuosi di Card family di successo in Europa e precisamente in Finlandia, Svezia, Croazia, Portogallo/Spagna, Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Olanda, Germania, Liechtenstein, Svizzera. Dallo studio è emerso che non vi è in Europa una card che offre una gamma ampia ed articolata come l’EuregioFamilyPass, che si distingue per essere all’avanguardia anche sul versante della promozione/comunicazione: è già attivo un portale web con la Mappa interattiva, una newsletter, il giornalino chiamato “News” e l’uso dei social network.

L’EuregioFamilyPass è una card che offre tariffe speciali e scontistiche alle famiglie con figli minorenni nei tre territori dell’Euregio: Trentino, Alto Adige, Tirolo con la regia delle Agenzie provinciali per la famiglia di Trento e Bolzano e il Dipartimento Società e Lavoro del Land Tirolo. Dal 2018 ad oggi ha portato vantaggi concreti per le famiglie fino a giungere a oltre 160.000 tessere emesse e 700 convenzioni attivate nel settore della previdenza sanitaria complementare con Sanifonds e tariffe promozionali per accedere a ristoranti, musei, castelli, piscine, mezzi di trasporto, e così via.

Dallo studio commissionato all’Università di Trento e in particolare alla dottoressa Giulia Cambruzzi, sono emerse le seguenti best practices cui guardare per implementare sempre più questo strumento: dall’organizzazione di concorsi a premi volti al maggior coinvolgimento delle famiglie, la promozione di eventi condivisi tra territori per sviluppare l’aspetto transfrontaliero e l’integrazione tra culture, invio di newsletter mensili con giochi per bambini, social network, portali con mappe interattive, app per smartphone, nuove convenzioni come, ad esempio, con il settore sanitario e il trasporto locale.

Il confronto dal titolo “EuregioFamilyPass: la carta famiglia che guarda lontano” si è tenuto a Casa Moggioli, la sede trentina dell’Euregio, nell’ambito del Festival della Famiglia 2021 a cura del gruppo di lavoro EuregioFamilypass e dell’Università di Trento. Il convegno è stato moderato da Giuditta Aliperta, dell’Agenzia per la coesione sociale della Provincia autonoma di Trento, ed ha visto gli interventi introduttivi di Luciano Malfer, dirigente generale dell’Agenzia per la coesione sociale, la famiglia e la natalità della Provincia autonoma di Trento, e di Marilena Defrancesco, segretario generale dell’Euregio Tirol, Alto Adige, Trentino.
Gli interventi specialistici sono stati affidati a Silvia Ramoser, coordinatrice del progetto Interreg EuregioFamilyPass e Umberto Martini, professore ordinario di Economia a Trento. La presentazione dello studio di fattibilità EuregioFamilyPass è stato presentato, come detto, da Giulia Cambruzzi, ricercatrice presso l’Università degli studi di Trento.
A portare il punto di vista delle famiglie sono state Paola Pisoni, presidente del Forum delle associazioni familiari del Trentino e Sara Passler, psicologa sociale e culturale.
La parola è passata poi ad Andreas Eisendle, responsabile del progetto Interreg EuregioFamilyPass, mentre le conclusioni sono state affidate a Valeria Placidi, dirigente generale del Dipartimento affari e relazioni istituzionali della Provincia autonoma di Trento.

“Lo sviluppo dell’EuregioFamilyPass rappresenta uno strumento importante per poter dare alle famiglie dei tre territori sempre maggiori possibilità di usufruire di servizi nel campo culturale, della ristorazione, del tempo libero, dei trasporti. La sua forza è quella di mettere a disposizione moltissime opportunità diffuse in tre differenti aree, facendole conoscere alle famiglie con figli minorenni e di dare a queste ultime un aiuto economico indiretto. Si tratta di un altro segnale concreto di vicinanza dell’Euregio ai suoi cittadini” sottolinea il presidente della Provincia autonoma di Trento e presidente dell’Euregio, Maurizio Fugatti.

Waltraud Deeg, assessore provinciale alle famiglie della Provincia autonoma di Bolzano, sottolinea: "L'EuregioFamilyPass rende tangibile l’Euregio e comporta molti vantaggi per le famiglie in tutte e tre le parti del Tirolo. Alto Adige, Tirolo e Trentino e le rispettive aziende partner danno un sostegno finanziario e permettono alle famiglie di passare e condividere del tempo spensierato e prezioso."

"L'EuregioFamilyPass è un eccellente esempio di come l'Euregio possa essere vicino in modo concreto alle persone. Il fatto che la carta si distingua rispetto ad altre offerte europee simili è un altro segno che qui siamo sulla strada giusta", ha sottolineato l'assessore regionale alla famiglia del Tirolo Anton Mattle.

Per maggiori informazioni sull’EuregioFamilyCard in Trentino visita il sito: https://fcard.trentinofamiglia.it/

Per informazioni sull’EuregioFamilyCard nell’Euregio: https://www.europaregion.info/familypass/  

(an)

Data di pubblicazione
03/12/2021
Politiche familiari
Pubblicato il: Venerdì, 03 Dicembre 2021

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto