Vai menu di sezione

E' pubblico il programma 2020 del Distretto famiglia Fiemme

È stato approvato il programma di lavoro 2020 del Distretto Famiglia della Valle di Fiemme che attualmente conta 104 organizzazioni aderenti

Il Piano è stato condiviso dalla Comunità Territoriale della Val di Fiemme (ente capofila del progetto) con tutti gli assessori comunali con delega alle politiche familiari ed è in linea con gli obiettivi già fissati gli scorsi anni. “Il risultato più importante ottenuto dal Distretto famiglia di Fiemme va però aldilà dei numeri e consiste nell’essere riusciti a creare una rete diffusa e solida tra le tante realtà che autonomamente e da tempo si occupano, a vario titolo, di famiglia e società”, si legge nell’introduzione al documento.

Il programma di lavoro 2020 prevede una trentina di azioni, suddivise in vari ambiti, quali, per esempio, lo sviluppo di una comunità educante, i servizi alle famiglie, l’ambiente, la qualità della vita e lo sport. “I primi Distretti Famiglia, tra cui Fiemme, sono nati nel 2010 sulla base di un’idea d’avanguardia, quella di privilegiare la dimensione relazionale per creare una rete a sostegno della famiglia. La grande forza del Distretto è quella di saper intercettare le energie e le potenzialità di tanti soggetti diversi, valorizzando anche i legami più deboli e rilanciando azioni che diventano embrioni di politiche pubbliche. Il Distretto si fa così fucina di grande innovazione sociale”, commenta Luciano Malfer, dirigente dell’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili. “Le numerose azioni inserite nel piano di lavoro del Distretto di Fiemme per il 2020 dimostrano il valore reale della rete. È in questo documento annuale che emergono le peculiarità di ogni territorio: le iniziative messe in calendario, infatti, sono lo specchio delle potenzialità, dei bisogni e delle fragilità di ogni singola comunità. Un’azione come la distribuzione di borracce per contrastare l’usa e getta (prevista per il 2020 in Fiemme) dimostra come anche i grandi temi internazionali possano essere declinati a livello locale. È in questo modo - lavorando direttamente sul territorio - che si attivano processi di cambiamento culturale”.

Tra le novità delle ultime settimane, anche l’assegnazione ai Comuni di Tesero e Panchià del Marchio Family: “Questo riconoscimento, arrivato in un momento così difficile, è una conferma dell’impegno quotidiano per il benessere delle famiglie messo in campo dalle due Amministrazioni. Il nostro è un traguardo condiviso, perché, nel nome dell’amicizia che da sempre lega i nostri due Comuni abbiamo percorso insieme, sempre supportati dalla Comunità di Valle e dal Distretto Famiglia, l’iter burocratico che ci ha portato a questo risultato”, dicono soddisfatte l’assessora del Comune di Panchià Katia Vinante e la consigliera del Comune di Tesero Marisa Delladio.

IN ALLEGATO DETERMINA E PROGRAMMA DI LAVORO

Data di pubblicazione
06/04/2020
Politiche familiari
Distretto di riferimento
Pubblicato il: Lunedì, 06 Aprile 2020 - Ultima modifica: Giovedì, 16 Aprile 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto