Vai menu di sezione

Protocollo d'Intesa per collaborare a nuovi sviluppi di politiche familiari innovative con il Comune di Parma

Firmato nel giugno 2009 il protocollo d’intesa fra la Provincia autonoma di Trento e dal Comune di Parma per favorire lo scambio di esperienze e di buone pratiche nell’ambito delle politiche familiari innovative.

Dopo analoghe convenzioni, una già stipulate nel 2006 con la Provincia di Verona e con il Comune di Lamezia Terme, per fornir loro un supporto operativo nella programmazione di progetti o di piani di intervento relativi alle politiche familiari sulla base delle esperienze già maturate in Trentino, questa volta una convenzione in tal senso è stata stipulato con il Comune di Parma.
La realtà parmense, infatti, si distingue a livello nazionale per la valorizzazione che lì viene data al target famiglia e per l’istituzione dell’Agenzia per la Famiglia, un organismo comunale che ha il compito di coordinare le politiche di sostegno al benessere delle famiglie presenti sul territorio. Ed è stato lo stesso sindaco di Parma che, dopo aver riconosciuto come importante il lavoro svolto dalla Provincia autonoma di Trento nel leggere le politiche a sostegno della famiglia in un’ottica promozionale e non socio-assistenziale, ha proposto la stipula di una convenzione non onerosa per la messa a punto del marchio “Friendly Family – Amico della Famiglia”.

Il protocollo prevede una collaborazione triennale fra i due enti nel campo delle politiche familiari innovative. In particolare, la Provincia autonoma di Trento s’impegna a mettere a disposizione l’esperienza sin qui maturata con il marchio “Family in Trentino” e con il marchio “Fit Family” in ambito extraprovinciale. Dal canto suo il Comune di Parma s’impegna a rendere partecipe l’ente partner delle politiche già messe in campo e della definizione dei nuovi programmi, individuando nuove future iniziative da portare avanti congiuntamente, anche in ambito europeo.

Pagina pubblicata Lunedì, 08 Giugno 2009 - Ultima modifica: Martedì, 24 Luglio 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto