Vai menu di sezione

Tariffa famiglia per trasporto alunni

La Provincia Autonoma di Trento determina annualmente la tariffa famiglia per il trasporto dei bambini/ragazzi frequentanti le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e secondarie (di primo e secondo grado), centri di formazione professionale, nonché centri socio-educativi.

La tariffa viene calcolata in base alla condizione economico-patrimoniale della famiglia richiedente, secondo il modello provinciale ICEF (Indicatore della Condizione Economica Familiare). In assenza di questa attestazione sarà applicata la tariffa massima. Il trasporto per il terzo figlio (e più) è gratuito così come per le famiglie che beneficiano del minimo vitale.

I limiti tariffari per l’anno scolastico 2018/2019 sono i seguenti:

  1 figlio 2 o più figli

Tariffa per la libera

circolazione

da 62 a 194 Euro da 62 a 300 Euro

Tariffa per circolazione

limitata al trasporto

scolastico

da 62 a 117 Euro da 62 a 180 Euro

Contatti

Servizio Trasporti Pubblici - Provincia Autonoma di Trento
Telefono principale:
Tel. 0461/497956 - 57 - 63 - 64
Sito web:
Trentino Trasporti esercizio
Telefono principale:
0461/821000 (Call center )
Sito web:
Chi può fare domanda

Uno dei genitori (o affidatario) di bambini/ragazzi frequentanti le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e secondarie (di primo e secondo grado), centri di formazione professionale, nonché centri socio-educativi.

Come aderire

Per ottenere riduzioni sulla tariffa intera il cittadino potrà provvedere all’autocompilazione della dichiarazione ICEF (Indicatore della Condizione Economica Familiare) – disponibile sul sito www.icef.provincia.tn.it - presentandola poi presso gli Sportelli periferici provinciali o presso i CAF che determineranno la tariffa da pagare; in alternativa si potrà chiedere appuntamento telefonico ai medesimi soggetti per una consulenza gratuita nella compilazione presentando la documentazione necessaria; i CAF poi rilasceranno apposita certificazione riportante la tariffa da pagare che dovrà essere consegnata presso gli Sportelli delle Casse Rurali abilitati.

L’alunno che utilizza servizi speciali per recarsi a scuola deve aver ricevuto la lettera di ammissione al trasporto appositamente istituito. Il servizio speciale è fruibile da alunni frequentanti fino alla scuola secondaria di 1° grado, ed è fornito solo per la scuola d’utenza. Per accedere a questo servizio va fatta apposita richiesta direttamente a scuola entro il febbraio dell’anno scolastico precedente quello in cui si vuole usufruire del servizio.

La comunicazione dell’ottenimento del diritto ad usufruire del servizio di trasporto speciale viene comunicata mediante lettera direttamente alla famiglia del richiedente. Lo studente che utilizza servizi di linea per recarsi a scuola deve essere in possesso di valida tessera con foto (smart card). Il cittadino che non intende seguire la procedura I.C.E.F. per l’ottenimento delle riduzioni rispetto alla tariffa intera potrà recarsi direttamente presso gli Sportelli delle Casse Rurali per il pagamento e caricamento della smart card. Si ricorda che per il caricamento della tessera presso gli sportelli bancari è necessario presentare la smart card studenti.

Parole chiave
torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Martedì, 06 Marzo 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 24 Ottobre 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto