Vai menu di sezione

Sostegno economico al congedo parentale dei papa’

L’intervento è volto a ridurre lo sbilanciamento del carico di cura, che solitamente grava sulla componente femminile, favorendo una più ampia diffusione dell’utilizzo del congedo parentale da parte dei papà, al fine di favorire l’occupazione femminile e la permanenza delle donne nel mercato del lavoro.

Ai padri che chiedono il congedo parentale in alternativa alla madre lavoratrice, è riconosciuto un sostegno economico pari a 350 € ogni 15 giorni continuativi di congedo parentale fruito, per un massimo di 4 mesi (120 gg.) per ogni figlio, al netto dei periodi fruiti ai sensi dell’Intervento 15 del Documento degli Interventi di politica del lavoro denominato “Dal lavoro a papà – Interventi per favorire il coinvolgimento dei papà e del progetto “Premialità per i papà in congedo parentale” di cui alla delibera della Giunta provinciale n.406 del 17 marzo 2017.

Contatti

Agenzia del lavoro della Provincia autonoma di Trento
E-mail:
ispeziali@agenzialavoro.tn.it; vmatarazzo@agenzialavoro.tn.it
Telefono principale:
0461 - 496040 Isabella Speziali
Telefono secondario:
0461 - 496036 Valentina Matarazzo
Sito web:
Chi può fare domanda

Padri con impegni di cura e assistenza nei confronti di figli con meno di 12 anni:

  • residenti in provincia di Trento e occupati con contratto di lavoro subordinato presso un datore di lavoro privato o pubblico;
  • residenti al di fuori della provincia di Trento ma occupati in un’unità produttiva localizzata in provincia di Trento con contratto di lavoro subordinato presso un datore di lavoro privato o pubblico.
Aventi diritto
Come aderire

La domanda va presentata all’Agenzia del Lavoro entro 60 giorni decorrenti dal giorno successivo alla conclusione del periodo di congedo parentale oggetto di domanda, a pena di decadenza.

Copertura geografica
torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 07 Marzo 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 02 Luglio 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto