Vai menu di sezione

Iniziative per favorire l’occupazione delle lavoratrici al rientro dal congedo - buon rientro

Contributi per promuovere iniziative che favoriscano la permanenza nell’occupazione delle lavoratrici dopo il periodo di congedo di maternità o parentale.

L'Agenzia del lavoro può finanziare le spese di consulenza legate alla progettazione e realizzazione di efficaci pratiche organizzative di gestione della maternità, nel limite del 70% dei costi sostenuti, con un contributo massimo di € 3.000. Tale contributo è concesso ai sensi dei regolamenti “de minimis”.

In alternativa a tale contributo, la realizzazione di efficaci pratiche organizzative di gestione della maternità potrà essere finanziata nell’ambito dell’intervento 12 “Valore donna – Per una valorizzazione di genere nel lavoro”.

Contatti

Agenzia del lavoro della Provincia autonoma di Trento
E-mail:
ispeziali@agenzialavoro.tn.it; vmatarazzo@agenzialavoro.tn.it
Telefono principale:
0461 - 496040 Isabella Speziali
Telefono secondario:
0461 - 496036 Valentina Matarazzo
Sito web:
Chi può fare domanda

I datori di lavoro privati con sede legale o unità produttiva in provincia di Trento limitatamente ai lavoratori ivi occupati con un rapporto alle dipendenze di natura privatistica.

Sono escluse dal finanziamento le società e gli organismi a totale o prevalente partecipazione pubblica e le loro società controllate, gli enti strumentali della Provincia, gli organismi controllati e gli enti strumentali degli enti locali, nonché i soggetti dagli stessi controllati.

Destinatari: lavoratrici in gravidanza, in congedo di maternità o parentale o in rientro dopo il congedo di maternità o parentale.

Come aderire

Contattare l'Agenzia del Lavoro.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 07 Marzo 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 24 Ottobre 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto