Vai menu di sezione

Adozione nazionale e internazionale

E’ un istituto previsto dalla legge L. 184/83 e ss. mm. volto alla tutela del minore che si trova in stato di abbandono e quindi adottabile, ossia definitivamente privo di assistenza morale e materiale dei genitori o dei parenti tenuti a provvedervi. 

Risponde al diritto del bambino a vivere, crescere ed essere educato nell’ambito di una famiglia. L'adozione può essere nazionale o internazionale.

L'adozione nazionale è rivolta a bambini italiani o stranieri residenti in Italia ed è decretata dal Tribunale per i minorenni competente territorialmente.

L'adozione internazionale può offrire l'opportunità di dare una famiglia permanente a quei minorenni per i quali non può essere trovata una famiglia idonea nel loro Stato di origine.

Chi può fare domanda

Possono adottare i coniugi uniti in matrimonio da almeno tre anni, o che hanno convissuto stabilmente per almeno tre anni prima della data del matrimonio. Tra i coniugi non deve sussistere separazione personale neppure di fatto negli ultimi tre anni antecedenti la domanda di adozione.

Aventi diritto
Come aderire

Per avere informazioni sull’adozione e sul percorso adottivo si può richiedere un colloquio informativo all’ EQUIPE ADOZIONE presso il Servizio Politiche sociali ufficio età evolutiva, genitorialità e centro per l’infanzia della Provincia autonoma di Trento.

L’Equipe Adozione, che opera su tutto il territorio provinciale, ha sede in Via Gilli, 3 – Trento c/o Dipartimento Istruzione – II piano, contattando via e-mail uff.etaevolutiva@provincia.tn.it o tel.: 0461/493358.

Un primo passo per avvicinarsi alla tematica dell’adozione è il seminario informativo – formativo organizzato dal equipe adozione provinciale.

Il seminario ha la finalità di informare e sensibilizzare le coppie sulle tematiche dell’adozione mediante il confronto con i professionisti ed attraverso le testimonianze di coppie che hanno già adottato.

Il percorso mira a riflettere assieme alle coppie rispetto:

  • alla consapevolezza della scelta di coppia di affrontare il percorso adottivo,
  • alle caratteristiche dei bambini adottati.

Terminato il seminario e ricevuto l’attestato di frequenza, le coppie possono depositare presso la cancelleria del Tribunale per i Minorenni la domanda di disponibilità all’adozione nazionale e/o internazionale.

Successivamente alla dichiarazione di disponibilità, il Tribunale per i Minorenni incarica l’Equipe adozione a svolgere l’indagine psico – sociale utile ai fini dell’adozione nazionale  e/o internazionale.

La legge prevede che le indagini debbano essere tempestivamente avviate e concludersi entro 120 giorni e riguardare in particolare la capacità di educare il minore, la situazione personale ed economica, la salute, l’ambiente familiare dei richiedenti, i motivi per i quali questi ultimi intendono adottare il minore.

Maggiori informazioni sul percorso sono reperibili anche sulla pagina di Trentino Sociale www.trentinosociale.it

http://www.trentinosociale.it/index.php/Servizi-ai-cittadini/Guida-ai-servizi/per-destinatari/Famiglia/Accogliere-ed-essere-accolti-accoglienza-affidamento-adozione/Adozione

Copertura geografica
Pagina pubblicata Mercoledì, 14 Marzo 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 03 Giugno 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto