Vai menu di sezione

Mutui, un fondo contro la crisi

Banche, moratoria mutui per chi ha perso lavoro o è in cassa.

L'Abi lancia un piano di sostegno per le famiglie in difficoltà, con la sospensione fino a 18 mesi nei pagamenti dei mutui. L'accordo è stato siglato fra l'Abi e le associazioni consumatori. Un anno senza rate per tirare il fiato e poter sostenere altre spese più contingenti. Un provvedimento che interessa dalle 110 alle 130 mila famiglie italiane. Il "Piano famiglia" sarà operativo da febbraio 2010. La sospensione dei mutui vi sarà anche nei confronti dei clienti che hanno ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi. L'intervento potrà riguardare i mutui di importo fino a 150 mila euro accesi per l'acquisto, costruzione o ristrutturazione dell'abitazione principale e interesserà i clienti con un reddito imponibile fino a 40 mila euro.

L'Abi ha inviduato le cosiddette famiglie disagiate, le quali hanno subito:

- perdita il posto di lavoro dipendente a tempo indeterminato o termine del contratto di lavoro
dipendente a tempo determinato, parasubordinato o assimilato;
- cessazione l’attività di lavoro autonomo;
- morte di uno dei componenti il nucleo familiare percettore del reddito di sostegno della
famiglia;
- interventi di sostegno al reddito per la sospensione del lavoro (Cig e Cigs).

Anche le banche trentine e gli sportelli delle banche nazionali hanno aderito al Piano Famiglie dell'Abi. E sono: Unicredit, Btb, Banca Sella Bovio Calderari, Eurobanca, Popolare dell'Alto Adige e 22, per ora, delle 46 Casse rurali (comprese Trento e Alto Garda). Per saperne di più, basta rivolgersi alla propria banca.

Finora ben 24 mila famiglie hanno chiesto, oltre metà delle quali residenti al Nord, hanno ottenuto dalle banche , tra febbraio e giugno di quest'anno, la sospensione delle rate sui mutui per l'acquisto delle abitazioni.

Il fondo contro la crisi è di venti milioni per cinque mila famiglie. A disposizione dal 2 settembre l'aiuto per i debitori stanziato con la Finanziaria 2008. Ecco chi ne può usufruire e la modulistica.

Fino a 18 mesi senza pagare le rate e senza nessun successivo aggravio: una boccata di ossigino per le famiglie in difficoltà nel rimborso dei mutui, di cui però usufruiranno 5.000 nuceli familiari, dato che a disposizione ci sono 20 milioni di euro. Dal 2 settembre diventa operativo il fondo di solidarietà per i mutui prima casa previsto dalla finanziaria 2008. Per leggere l'articolo completo del Corriere della Sera, cliccate qui di seguito su MUTUI.

Per andare sul sito del Tesoro e scaricare la documentazione, clicare qui su MODULISTICA.

Data di pubblicazione
25/08/2010
Pubblicato il: Mercoledì, 25 Agosto 2010 - Ultima modifica: Giovedì, 08 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto