Vai menu di sezione

I nuovi abbonamenti al trasporto studenti

Il Servizio trasporti pubblici informa che è già possibile, presso gli sportelli delle Casse rurali trentine, ritirare il tesserino per il trasporto scolastico o caricare la smart card studenti, per il prossimo anno scolstico. CAF convenzionati per il calcolo gratuito della tariffa ridotta e sportelli delle Casse rurali abilitati al rilascio.

Il Servizio trasporti pubblici informa che è già possibile, presso gli sportelli delle Casse rurali trentine, ritirare il tesserino per il trasporto scolastico o caricare la smart card studenti, valevoli per l'anno scolastico 2010/2011.

Modalità del ritiro
Gli alunni frequentanti le scuole materne, elementari e medie che utilizzano i servizi speciali e che hanno già ricevuto (tramite la scuola o direttamente a casa) la nota di ammissione al trasporto speciale, possono recarsi sin d'ora presso una delle Casse rurali trentine;
gli studenti che utilizzano gli ordinari servizi di linea già in possesso di una smart card possono recarsi, sin d'ora, presso una delle Casse rurali per il caricamento dell'abbonamento;
gli studenti delle prime classi che utilizzano gli ordinari servizi di linea e che hanno ricevuto la tessera a casa dovranno, prioritariamente, effettuare il pagamento del costo del supporto, pari a 4 euro, presso una biglietteria di Trentino trasporti esercizio o Trenitalia.
Chi non è ancora in possesso di tessera è invitato a richiederla al più presto presso le biglietterie di Trentino trasporti esercizio o Trenitalia.

Tariffe
Tariffa massima senza libera circolazione (solo tratta casa-scuola nei giorni scolastici compresi i giorni di esame) valido fino al termine dell'attività scolastica:
per un figlio: 106 euro
per due o più figli: 164 euro

Tariffa massima con libera circolazione (ovvero tratta casa-scuola e possibilità utilizzo dei servizi di linea nell'ambito provinciale con validità fino al 31/08/2011):
per un figlio: 176 euro
per due o più figli: 272 euro
Si precisa che la tariffa di libera circolazione non vale nel caso di visite guidate nelle quali sia necessaria l'istituzione di una corsa aggiuntiva (bis) al normale servizio di linea (in tali casi va pagato l'ordinario biglietto).

Le tariffe massime sopra indicate potranno essere ridotte fino ad un minimo di 56 euro presentando agli sportelli delle Casse Rurali Trentine l'attestazione ICEF rilasciata gratuitamente, già da ora, dagli sportelli periferici provinciali e dai seguenti CAF: CAF ACLI, CAF CGIL, CAF CISL, CAF 50 e PIU', CAF UIL, CAF Coldiretti, CAF C.I.A., CAF Confagricoltura, CAF S.A.P.I. presso le varie sedi sul territorio.
Si ricorda che, come lo scorso anno, non saranno concesse proroghe per la tariffa relativa al trasporto degli studenti, e quindi entro la data di inizio delle lezioni le famiglie dovranno avere ritirato il tesserino o caricato la smart card.
Chi non riuscisse ad ottenere in tempo l'attestazione ICEF entro l'inizio delle lezioni dovrà pagare la tariffa massima e successivamente (se a seguito del calcolo ICEF ne risultasse una tariffa ridotta) chiedere il rimborso al Servizio trasporti pubblici (tale opportunità è concessa fino al 31 ottobre 2010).

Data di pubblicazione
03/08/2010
Pubblicato il: Martedì, 03 Agosto 2010 - Ultima modifica: Giovedì, 08 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto