Vai menu di sezione

Bonus energetico sugli immobili, guida per lo sconto del 55%

Che cosa cambia con le nuove regole della Finanziaria, gli errori da evitare. La scadenza di dicembre per il benefìcio fiscale.

onto alla rovescia per ottenere in tempi ridotti il bonus sugliinterventi finalizzati al risparmio energetico negli immobili: se infattila detrazione Irpef a partire dal i° gennaio prossimo rimarrà
invariata al 55% della spesa sostenuta entro determinati limiti,cambierà invece in peggio l'arco temporale necessario per ottenere il vantaggio fiscale; fino al 31 dicembre prossimo, infatti, basteranno
5 anni; dall'anno prossimo ne occorreranno 10. Questo non significa però necessariamente che, per godere della condizione migliore, i lavori vadano compiuti entro la fine di quest'anno;
nel caso in cui le opere siano svolte da un contribuente non titolare di reddito di impresa si applica il cosiddetto «criterio di cassa» per cui quello che conta ai fini fiscali non è la data
di ultimazione dei lavori ma quella in cui si sono effettuati i pagamenti. Le operazioni agevolabili appartengono a quattro categorie: la prima è la riqualificazione
energetica globale degli edifici, e comprende qualsiasi intervento 0 insieme sistematico di interventi che porti a un risparmio di almeno il 20% nella climatizzazione invernale rispetto ai valori minimi
indicati dal decreto 11 marzo 2008 per le nuove costruzioni, e il massimo beneficio ottenibile è di 100 mila euro: se ne può usufruire per interventi compiuti su condomini interi (e non sulle singole
abitazioni del condominio) e le case indipendenti. Fino a 60 mila euro si possono ottenere con interventi che migliorano la coibentazione degli appartamenti 0 con l'installazione di pannelli
solari per realizzare un risparmio energetico sempre secondo parametri fissati per legge. Infine con 30 mila euro al massimo sono agevolati gli interventi sugli impianti di riscaldamento e tra questi...

Per continuare a leggere l'articolo, clicca su CORRIERE DELLA SERA.

Data di pubblicazione
16/12/2010
Pubblicato il: Giovedì, 16 Dicembre 2010 - Ultima modifica: Giovedì, 08 Marzo 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto